“Al Comune di Acerra si violano le norme sulla trasparenza. Il segretario comunale spadroneggia”

“Roma, 3 luglio. “Oggi abbiamo portato nell’aula di Montecitorio quanto accade nel Comune di Acerra, dove dall’anno 2012 il segretario comunale ha diverse deleghe dirigenziali, tra le più importanti, che riguardano quasi il 60% delle attività del Comune” ha dichiarato Gilda Sportiello, deputata del MoVimento 5 Stelle . 

“Eppure il TUEL (Testo Unico degli Enti Locali) così come interpretato dalla giurisprudenza della Corte dei Conti, stabilisce che le deleghe dirigenziali possono essere affidate al segretario comunale solo se lo statuto o regolamento comunale lo prevede e quelli del Comune di Acerra non lo stabiliscono”, continua la parlamentare pentastellata. 

“Le deleghe possono essere affidate solo temporaneamente e sempreché nella pianta organica del Comune non ci siano altri dirigenti , ma ad Acerra ci sono ben 7 dirigenti. Inoltre c’è anche un parere del 09.10.2009 del ministero degli interni che dice chiaramente che al segretario generale del comune possono essere affidati gli incarichi in delega fino alla copertura del posto vacante. Il rischio è che, diversamente, il segretario che ha importanti funzioni di controllo interno e che deve garantire la specifica funzione ausiliaria di garante della legalità e correttezza amministrativa dell’azione dell’ente locale, si possa trovare in conflitto di interesse rispetto alle determine e gli atti che fa nelle vesti di dirigente”, aggiunge Carmela Auriemma, consigliera comunale acerrana del Movimento 5 Stelle

“Esprimo solidarietà incondizionata alla nostra consigliera comunale Carmela Auriemma che, insieme a un’altra consigliera di opposizione, è stata querelata per aver chiesto con determinazione di porre fine a questa situazione e di ricevere gli opportuni chiarimenti” conclude la deputata Sportiello.

Cosa ne pensi?

Related posts

Leave a Comment